La Chiesa di fronte alla criminalità organizzata, ci rivediamo in libreria?

Un nuovo libro sui rapporti tra mafia e chiesa a cura mia e del Prof. Antonello De Oto con gli autorevoli contributi di Vincenzo Bertolone, Domenico Bilotti,Luigi Mariano Guzzo, Corrado Lorefice, Giuliano Palagi, Michele Pennisi e Isaia Sales. Ci rivediamo in libreria?

La Chiesa di fronte alla criminalità organizzata

A cura di Antonello De Oto e Salvo Ognibene

 

Il tema oggetto di questo studio a più voci, anche grazie alla nuova stagione inaugurata da Papa Francesco, è oggi a un positivo punto di non ritorno. La beatificazione di padre Puglisi e i diversi decreti emanati dai vescovi negli ultimi anni offrono l’occasione di riflettere su un tema tanto delicato quanto controverso e la scomunica del Pontefice ai mafiosi, come pure i diversi anatemi pronunciati contro la pratica della corruzione in questi primi anni del suo pontificato, pongono interrogativi a cui è necessario rispondere. Di questo cambio di passo della Chiesa e di quel sogno di una “Chiesa povera per i poveri” anche la società italiana è ora edotta e sembra oggi opportuno soffermarsi, grazie ai contributi di eccellenti studiosi, sulle nuove sfide offerte in questa fase dal diritto penale ecclesiastico.

Contribuiti di: Vincenzo Bertolone, Domenico Bilotti, Antonello De Oto, Luigi Mariano Guzzo, Corrado Lorefice, Salvo Ognibene, Giuliano Palagi, Michele Pennisi, Isaia Sales.

 

BUP – Bononia University Press © 2019, pp. 144, euro 22

Ci vediamo in provincia di Reggio Emilia?

Sei giorni di iniziative e diciotto comuni coinvolti. L’1 aprile parte “Noi contro le Mafie”. Il festival della legalità promosso per il nono anno consecutivo dalla Provincia di Reggio Emilia, con il contributo della Regione Emilia-Romagna e che vede la direzione scientifica di Antonio Nicaso, scrittore e studioso di fenomeni criminali, propone un programma ricco di convegni, dibattiti e spettacoli come antidoto all’illegalità e alle mafie.

Noi ci vediamo il 2 Aprile ad Albinea alle 21:00, il 3 Aprile a Reggio Emilia alle 9:00 e poi a Guastalla alle 21:00 mentre il 4 aprile alle 10:30 a Montecchio