Vino di qualità: un altro primato per Menfi

Tratto da Comunali Menfi

Il Comune di Menfi, con 31 menzioni “vigna”, risulta il sito con più riconoscimenti in Sicilia certificate dalla Regione.

 

L’Assessorato Regionale dell’Agricoltura ha aggiornato l’elenco positivo regionale delle menzioni “vigna” per la presentazione e la designazione dei vini a denominazione di origine protetta (Dop).

Nel 2019 salgono a 111 le menzioni “vigna” in Sicilia certificate dalla Regione. Dall’elenco regionale menzioni vigna emerge inoltre che il Comune di Menfi è tra i siti con il maggior numero di registrazioni.

Tra i territori che possono fregiarsi di tale denominazione ci sono anche Contessa Entellina, Santa Margherita Belice, Monreale, San Giuseppe Jato, Sciacca, Sambuca di Sicilia, San Cipirello e Montevago.

In termini legislativi, può essere denominata “vigna” la superficie utilizzata per la produzione di uve coltivate e vinificate secondo le specifiche indicazioni contenute nei relativi disciplinari di produzione e che generano un vino Dop, Denominazione di Origine Protetta.

Le menzioni sono tradizionalmente utilizzate nell’Unione per fornire ai consumatori informazioni sulle caratteristiche e sulla qualità dei vini complementari alle informazioni fornite dalle denominazioni di origine e dalle indicazioni geografiche protette. La tutela prevista, dunque, a livello comunitario con il Reg. UE 1308/2013 serve ad assicurare il funzionamento del mercato interno e pari condizioni di concorrenza, al fine di evitare che i consumatori siano indotti in errore.

L’art. 112 del Regolamento definisce e tutela le “menzioni tradizionali” come espressioni usate per indicare che il prodotto reca una denominazione di origine protetta (DOP) o un’indicazione geografica protetta (IGP) dal diritto unionale o nazionale. Ma non solo. All’interno delle generiche menzioni tradizionali, troviamo le “menzioni geografiche”, che servono proprio ad indicare che il prodotto vino reca una denominazione di origine o una indicazione geografica (che, ricordiamo, sono sempre legate ad un luogo geografico), ma anche un metodo di produzione, un evento, il tipo di luogo, o ad esempio la qualità.

Torna Sicilia in Bolle…e fa tappa anche a Menfi! 🥂

Per il quinto anno consecutivo torna Sicilia in Bolle, la manifestazione che ha acceso i riflettori sul mondo della spumantistica nell’Isola.

L’evento, organizzato dalla delegazione AIS Agrigento con la collaborazione di AIS Sicilia, si svolgerà il 30 Giugno e il 1° Luglio prossimi tra Realmonte ed Agrigento.

Tantissime le novità di quest’anno molte delle quali verranno svelate durante la conferenza stampa che si svolgerà il prossimo 19 giugno alle ore 11 al Madison: quattro le masterclass in programma e l’evento vedrà la presenza di alcuni ospiti tra cui il Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier Antonello Maietta, Alessandro Torcoli, direttore della rivista “Civiltà del Bere”, Roberto Anesi – Miglior Sommelier d’Italia 2017 – ed è stata ufficializzata anche la presenza di Wine Tv, canale televisivo Sky 815 dedicato al mondo del vino che realizzerà uno speciale sull’evento.

Altra importante novità sarà un’anteprima durante la XXIII Edizione di Inycon a Menfi in programma domenica 23 alle 11 a Casa Planeta.

Il momento conclusivo della manifestazione si svolgerà nella serata del primo Luglio con i banchi di assaggio delle cantine partecipanti, accompagnate da uno speciale buffet curato dallo chef Antonio di Caro; dopo la mezzanotte si darà il via al Night Party che vedrà invece come protagonista l’Etna Gin dell’azienda Amacardo.  

www.siciliainbolle.it/